Salta la navigazione e vai direttamente ai contenuti della pagina

Provincia di Treviso

Canale: Territorio

Urbanistica e Nuova Viabilità

News ed eventi


Pianificazione e Competitività delle Aree Produttive - La valorizzazione ecologico-ambientale come opportunità di sviluppo



16 ottobre 2009 -  Villa EMO - Fanzolo di Vedelago

 

 

Attraverso il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale, fondamentale strumento per il governo del territorio, la Provincia di Treviso ha definito la riorganizzazione del modello produttivo, attraverso una politica orientata al superamento della disseminazione nel territorio delle aree a tale scopo destinate.

E' necessario attivare un processo di riequilibrio che presupponga una significativa inversione di tendenza e crei le condizioni più adatte a consentire processi di produzione senza diseconomie di scala, con un più elevato grado di progresso tecnologico e scientifico nonché sostenibili dal punto di vista ecologico e ambientale.


Lo spazio, per la produzione, deve necessariamente essere profondamente ripensato, in termini di riduzione, e non solo; la riorganizzazione territoriale delle realtà produttive deve essere ripensata in termini di qualità, sia intrinseca (infrastrutture materiali e immateriali, servizi di rango, ricerca scientifica e tecnologica) che in rapporto al suo intorno.


Il convegno del 16 ottobre sancisce l'avvio del progetto di sperimentazione per la realizzazione di un'Area Produttiva Ecologicamente Attrezzata (APEA) e nasce dalla volontà di dare la massima diffusione alle valutazioni ed ai confronti che via via stanno maturando, presupposto fondamentale per il più ampio coinvolgimento di tutte le parti.


L'obiettivo è di definire un modello di area produttiva sostenibile che risponda a precisi requisiti di qualità urbanistica, architettonica, ecologica ed ambientale, adeguatamente infrastrutturata e dotata di sistemi tecnologici e servizi comuni, in funzione dei reali fabbisogni delle aziende insediate, delle caratteristiche del territorio e delle criticità ambientali dell’area, tali da garantire vantaggi sia per il territorio che per la competitività delle imprese